Così, le pietanze a base di salmone riescono sempre bene

Così, le pietanze a base di salmone riescono sempre bene

Grigliare il salmone non è per nulla complicato, proprio come i norvegesi stessi. Ma, poiché qui da noi forse non tutti i re e le regine della grigliata sanno quanto sia semplice, vi diamo volentieri i migliori consigli provenienti dalla tradizione dell’estremo Nord. Con la garanzia del successo. 

I limpidi fiordi norvegesi sono la patria del gustoso salmone e le loro spiagge il luogo perfetto per cuocerlo alla griglia. E’ quasi logico che i norvegesi siano veri e propri conoscitori e sappiano trasformare la tenera carne rosata del salmone cuocendola alla brace in modo semplicissimo ma pur sempre raffinato e creando molteplici prelibatezze: i filetti di salmone alla griglia sono un vero e proprio “summer-hit”.

Lo stomaco dice: "Non preoccuparti!" - si può cuocere alla griglia così come i norvegesi prescrivono. Il migliore esempio è il salmone al cartoccio. E’ praticamente semplicissimo e resta sempre deliziosamente tenero. A seconda dei gusti, potete combinare numerose varianti negli "cartocci delle meraviglie".

Consiglio 1) prima cospargere di olio il filetto di salmone e la griglia

Consiglio 2) adagiare il filetto con il lato della pelle rivolto verso il basso sulla griglia già molto calda e lasciare fermo. Rivoltare soltanto una volta (dopo circa 2-3 minuti).

Consiglio 3) Prova del dito: se cede alla pressione del dito, significa che all’interno la carne è ancora tenera e rosata.

Spiedini leggeri e gustosi: una variante semplice e molto apprezzata in Norvegia nella stagione delle grigliate, perché più veloce di così non si può. Già dopo circa 2 minuti gli ospiti affamati si ritrovano qualcosa nel piatto come per magia. Combinati con insalata fresca – i norvegesi giurano, anche con l’insalata di finocchi – si possono gustare anche nei giorni caldi, essendo facilmente digeribili.