Fuochi d’artificio in tavola per Capodanno

Fuochi d’artificio in tavola per Capodanno

Ecco gli abbinamenti pesce-vino più scoppiettanti, suggeriti dagli esperti, per stupire gli ospiti e festeggiare con gusto l’arrivo del nuovo anno 

Le festività natalizie si avvicinano e fervono già i preparativi per portare in tavola le ricette più gustose e sfiziose: il pesci del Nord quest’anno si candidano ad essere l’ingrediente principe dei pranzi e delle cene, grazie alla freschezza del loro sapore e alla versatilità che regalano in cucina.  A un mese dalla fine del 2014, gli “addetti ai lavori” Chiara Maci, noto volto televisivo italiano e foodblogger, e Manlio Giustiniani, Sommelier FIS (Fondazione Italiana Sommelier), suggeriscono un menù scoppiettante a base di salmone e stoccafisso norvegese perfetti per il cenone di Capodanno. Gli ingredienti necessari? Un pizzico di creatività e tanta voglia di stupire gli ospiti!

Per portare un tocco di vera eleganza e originalità in tavola, Chiara Maci consiglia di partire dalle polpettine di stoccafisso piccanti, seguite dalle lasagnette di salmone e radicchio con besciamella allo zafferano, per terminare con il salmone in padella al limone e cime di rapa.

E perchè quest’anno non osare di più?

Grazie ai preziosi suggerimenti dell’esperto sommelier Manlio Giustiniani, ogni ricetta proposta è accompagnata da un perfetto abbinamento di vino bianco. È importante non dimenticare, però, che sia salmone che il merluzzo norvegese si sposano perfettamente anche con il vino rosso.

Proprio in Norvegia, infatti, dove i vini italiani sono amatissimi, l’abbinamento più di tendenza e ormai una vera e propria tradizione gastronomica, è quello costituito da pesce e vino rosso, alla ricerca di un incontro di sapori che sappia esaltare la particolarità di ciascuna pietanza.

“Il vino rosso ed il pesce possono dare vita ad un connubio perfetto, l'essenziale è fare in modo che esalti il gusto della ricetta a base di pesce senza rovinarla. In particolare, il rosso si amalgama alla perfezione con tutti i tipi di pesce grasso, primi fra tutti il salmone, il pesce spada o il tonno, ma anche con pesci dalla carne compatta e dal sapore deciso come il merluzzo. In generale, sono da preferire vini rossi giovani, leggeri con una gradazione alcolica non troppo alta dal gusto morbido in grado si esaltare il sapore del pesce senza sovrastarlo” commenta il sommelier Manlio Giustiniani.

Per dare il benvenuto al 2015 in grande stile, basterà così seguire i consigli di Chiara Maci e di Manlio Giustiniani e lasciarsi ispirare!