Il training e le ricette per le vacanze al mare

Il training e le ricette per le vacanze al mare

Vacanze al mare? Norge e Virgin Active ti svelano i trucchi per passare un’estate all’insegna del benessere, senza rinunciare all’allenamento e alla buona tavola

Per chi trascorre le vacanze al mare, sicuramente l’acqua diventa un elemento costante dell’allenamento, permettendoci di allenarci anche prima di prendere il sole.

Tempo: circa 40 minuti

Totale calorie “bruciate”: circa 400 (il conteggio esatto dipende molto dall’intensità con cui si fa l’allenamento. Più energico è quest’ultimo, più il dispendio calorico cresce)

Momento ideale della giornata per allenarsi: il momento ideale è la mattina, perché oltre a iniziare la giornata con positività si riesce poi a mantenere il metabolismo “accelerato” per tutto l’arco della giornata. Discorso diverso per l’allenamento serale, poiché durante l’allenamenti il nostro corpo secerne adrenalina, una sostanza che crea uno stato di allerta dell’organismo: c’è quindi il rischio che, al termine del proprio workout serale, non si riesca a smaltire l’adrenalina prima di andare a dormire, con possibili disturbi del sonno.

  • Si inizia subito con 10’ di camminata dentro l’acqua. L’intensità può variare in base al tipo di allenamento di ognuno di noi. Per un allenamento più intenso, e per potenziare ancora di più l’effetto della camminata, mentre si cammina si possono dare anche dei piccoli calcetti in acqua. Questo servirà ad aumentare la tonificazione.
  • Dopo 2 minuti di recupero, sempre con l’acqua che arriva al petto, si passa a un allenamento divertente: 4 sessioni di 10 salti l’una portando le ginocchia al petto. Tra una sessione e l’altra si può fare 1 minuto di riposo, e sicuramente saltando in acqua il corpo sembrerà molto più leggero.
  • Mantenendo sempre la stessa posizione, si passa alla parte laterale delle gambe, eseguendo il più velocemente possibile delle scalciate a gambe alterne lateralmente. Basteranno 15/20 secondi a sessione per 3 volte , lasciando sempre 1 minuto di riposo tra una sessione e l’altra.
  • Si passa quindi al nuoto. Alternando gli stili rana, libero e dorso bisognerà effettuare la sessione di nuoto per 12 minuti.
  • La sessione di allenamento si conclude con lo stretching per la parte inferiore una volta tornati arriva.

Ed ecco le ricette perfette da gustare dopo l'allenamento in acqua: 

ANTIPASTO: Crostone con tartare di Salmone Norvegese, lime e scaglie di avocado

SECONDO: Filetto di Salmone Norvegese con insalata di spinacino, pesche e noci