skrei

Al servizio dello Skrei

Alcune storie sono così belle che non si smetterebbe mai di raccontarle.  Alcuni eventi sono così straordinari che, pur ricorrendo tutti gli anni,  alimentano le nostre aspettative e non ci stancano mai. Tutto questo accade anche per lo Skrei, con il Miracolo Norvegese. 

Per capire la Norvegia bisogna conoscere il merluzzo: lo sviluppo di questo Paese è da sempre legato a questo prodotto. Forte e in ottima forma dopo la lunga nuotata dal Mare di Barents, lo Skrei torna alla sua terra natia per deporvi le uova. La migrazione dello Skrei è un evento destinato a ripetersi ogni anno e così succede da migliaia di anni: proprio per questo è noto come il Miracolo Norvegese. Lo Skrei nuota per diverse centinaia di chilometri in cerca del suo compagno, e la sua migrazione è un dono della natura per i pescatori norvegesi che da sempre ne raccolgono i generosi frutti sfidando le acque impervie e fredde dei primi mesi dell’anno.

Un marchio di eccellenza. Il miglior prodotto ittico norvegese merita di essere conosciuto e riconosciuto in tutto il mondo: per questo motivo sulla pinna dorsale dello Skrei viene applicata l’etichetta di qualità, ad ulteriore riprova dell’eccellenza del prodotto. Tutta l’industria del merluzzo ha collaborato per raggiungere l’obiettivo dell’etichettatura di qualità. Il Norwegian Seafood Council è gestore dell’ etichetta per conto dell’industria ittica e di tutte quelle società che credono e collaborano per questo progetto. Al momento del lancio del progetto erano solo dieci le aziende di pesca e trasformazione del pesce a far parte del consorzio con etichetta di qualità, oggi sono 83.

Il servizio di tutela dello Skrei è un organo indipendente e controlla che lo standard sia sempre seguito rigidamente: i controlli sullo Skrei etichettato vengono eseguiti non solo negli stabilimenti di confezionamento,  ma anche nei grandi terminal di trasferimento in Norvegia e in Europa.  In caso di non conformità agli standard, il Norwegian Seafood Council ha il potere di ritirare l’etichetta di qualità. Questa però non è di certo una buona pubblicità per i pescatori, per coloro che si occupano della trasformazione del pesce o per i mercati del pesce. Ecco perché gli amministratori dell’etichetta di qualità per conto dell’industria hanno il compito di collaborare con i partecipanti per migliorare le mancanze riscontrate e riportarli ad ottenere di nuovo l’etichetta di qualità il più velocemente possibile. 

La qualità paga. Il brand di qualità è un successo economico per la Norvegia e lo Skrei etichettato è oggi più popolare che mai. Nella scorsa stagione ha battuto tutti i record di vendita  sia in Norvegia che all’estero.  
Da anni la Norvegia lavora per far conoscere il proprio standard di qualità, insegnando storie su questi speciali pesci “migratori”, contribuendo, così, a costruire e rafforzare il brand “Skrei”  perché diventi un successo economico, ma soprattutto una storia di eccellenza.
Lo Skrei è  l’ orgogliosa storia di nazione dedita alla pesca e sono tutti al servizio dello Skrei.