Bruschetta di Salmone Norvegese grigliato con cipolla rossa

Per evitare che il Salmone Norvegese si attacchi alla griglia e per preparare dei piatti particolarmente gustosi, basta mettere il pesce a grigliare con la pelle rivolta verso il basso e non girarlo mai. A fine cottura, ti consigliamo di servire il Salmone Norvegese su un pezzo di pane grigliato a mo’ di bruschetta, con della cipolla rossa, cetrioli sott’aceto e una spruzzata di lime, oppure con salsa barbecue, avocado e cipolla. 

Difficoltà Facile
Dai un voto 1 5 3.5

Ingredienti

Numero di porzioni

Procedimento

  • Iniziate affettando i gambi del coriandolo (e conservate le foglie poi per guarnire). Mescolate il coriandolo con la salsa di soia, la paprika, il cumino e l'aglio tritati in una ciotola.
  • Disponete il filetto di salmone in una terrina capiente con la pelle rivolta verso il basso e versatevi sopra la marinata. Lasciate riposare almeno 1 ora per insaporire bene.
  • Sbucciate e affettate le cipolle finemente, salate e spruzzatele con il succo dei 2 lime. Mescolate e lasciate ammorbidire per almeno 1 ora, ma preferibilmente per tutta la notte.
  • Una volta trascorso il tempo della marinatura, adagiate il salmone sulla griglia ben calda con la pelle rivolta verso il basso. E ora ecco il vero segreto: lasciate grigliare per almeno 10 minuti e non girartelo mai (non preoccupatevi se la pelle si brucia un po’).
  • Poco prima di aver terminato, mettete un coperchio sul salmone o dei fogli di alluminio, per rendere la cottura ancora più uniforme. Quando l’intero filetto ha preso colore, è pronto. Se non siete sicuri, potete aiutarvi con un termometro da cucina: il salmone è cotto quando la temperatura interna è di 56 gradi.
  • Trasferite il salmone su un piatto e sfilacciate il pesce con l’aiuto di una forchetta. Guarnite le fette di pane, che avrete grigliato in precedenza, con il salmone, il coriandolo, le cipolle rosse e i cetrioli sott’aceto.